Casa > Sentirsi una fallita?

Sentirsi una fallita?

Mi sono laureata 2 anni fa, durante gli studi mi sono sempre impegnata. Uscita con ottimi voti sia dalla triennale che dalla specialistica. Poi ho fatto un master negli USA  e sono tornata. Ho lavorato per un anno e mezzo in una piccola società di consulenza, dove facevo 10-12 ore al giorno per 1000 euro al mese ed ero spesso in trasferta, ma stufa di lavorare tanto e prendere poco ho accettato un lavoro in un'azienda. Il mio è un classico lavoro da impiegata 8 ore al giorno x 1300 euro al mese. Lavoro che avrei potuto ottenere anche con una semplice triennale e forse pure solo con un diploma. Mi chiedo se i sacrifici che ho fatto e che ho fatto fare ai miei genitori, durante gli studi siano stati del tutto inutili. Con il mio percorso avrei potuto ottenere di più, ma a 28 anni ho voglia di stabilità, di una casa mia e di vivere un po' fuori dal lavoro. A volte mi sento proprio una fallita e ho dei sensi di colpa enormi nei confronti dei miei genitori. 

  • Migliore risposta

    È la società che e ammalata , non tu.

    Paolo 2 sett fa 4 0
  • Altra risposta
  • È la società che e ammalata , non tu.

    Paolo 2 sett fa 4 0
  • Beh visti i tempi intanto hai ancora un lavoro, chi come me si ritrova a 32 anni, che non è riuscito nemmeno diplomarsi, perché non tutti si è bravi, senza lavoro da tempo e con problemi di salute sufficienti da non farti assumere da nessuno ma non abbastanza gravi da essere riconosciuti per un'aiuto, non dico economico, per un nuovo lavoro che dovrebbe dire?

    Peto chan 1 sett fa 3 0
  • Perché Rebecca tutta questa negatività? In fondo a 28 anni qualcosa hai costruito. Una bella laurea che ti sei sudata e che non hai ottenuto con i punti dei formaggini, un master che ti avrà comunque arricchito, due lavori che anche se non sono il massimo che vorresti, al momento ti garantiscono uno stipendio...e poi tutto un futuro davanti che piano piano andrai a costruirti. Alla tua età non è detto che già tutto sia pianificato e allora innanzitutto sii fiera degli obiettivi che già hai raggiunto e non stancarti di progredire. Aggiornati, studia, insomma migliorati sempre e non stancarti mai di superarti un po', rimettendoti in gioco e dandoti traguardi sempre nuovi. Coraggio, ce la farai!

    artemisia 2 sett fa 3 0
  • Ciao, prima di tutto non c'é nessun motivo per sentirti una fallita .... la gente non si giudica in base al lavoro che svolge né allo stipendio che guadagna!

    In secondo luogo non capisco perché hai sensi di colpa nei confronti dei tuoi genitori:  non é che non lavori e che ti devi fare mantenere da loro.... non nuoterai nell'oro ma guadagni abbastanza da poter essere indipendente.Capisco peró la tua delusione perché é vero, potresti avere un lavoro migliore.Ma potresti anche non averne uno....Se fossi in te smetterei di essere cosí negativa e cercherei di rimettermi in gioco... a 28 anni sei ancora molto giovane, inoltre hai un ottimo titolo di studio, parli bene l'inglese e hai espereinza lavorativa.  Quindi diciamo che hai un ottimo curriculum che peró negli ultimi anni non si é sviluppato in modo molto positivo (non fraintendermi... non intendo dire che sia compromesso, ma hai svolto dei lavori che avresti potuto svolgere anche con un titolo di studio piú basso).

    Quello che dovresti fare é cercare di arricchirti il cv in modo da dimostrare che vuoi raggiungere di piú di quello che hai, cioé che stai cercando di migliorarti per ottenere un lavoro migliore.

    Cosa fare per migliorarti il cv?  Difficile dirtelo perché non hai detto né che laurea hai né che master hai fatto.... quindi posso solo darti consigli generici...

    - sicuramente parli giá bene l'inglese.  Parli anche una seconda lingua?  Se sí, magari puoi fare dei corsi per miglorarla e prendere un certificato che attesti il livello che hai raggiunto.  Se non parli nessuna altra lingua, studiane una.  Conoscere due lingua é sempre utile per lavori in azienda

    - ci sono corsi che potrebbero aiutarti ad arricchirti il cv (magari che la tua ditta ti paga???).   Fare corsi (ovviamente che rilascino un certificato) dimostra che vuoi crescere dal punto di vista lavorativo, quindi stanno molto bene sul cv

    - ci sono capacitá/competenze che possono aiutarti a trovare un lavoro migliore?  Come puoi sviluppare tale capacitá/competenze?  Supponiamo che tu non abbia nessuna esperienza nel settore marketing ma che ti sarebbe utile per trovare un lavoro migliore.  Ci sono opportunitá di volontariato da svolgere nei ritagli di tempo (o un paio di settimane in estate) che ti permettono di sviluppare tale capacitá/competenze?

    E una volta che ti sei un po' arricchitai il curriculum, inizi a candidarti per lavori migliori.  

    ReDa 2 sett fa 3 0
  • ringrazia che hai trovato un lavoro, una laurea non serve più a nulla in Italia, e le promesse in cui si era creduto e fatto tanti sacrifici erano tutte balle, o almeno lo sono adesso... tanti laureati non trovano neppure quello, tientelo stretto..

    Nick 2 sett fa 2 0
  • non è colpa tua tu hai dato il massimo, è l'italia di oggi che non offre grandi opportunità per nessuno, tu sei già messa bene c'è chi non riesce a trovare lavori manco da 500 euro al mese..

    Anonimo 2 sett fa 2 0
  • ma ti sei messa in gioco e in più hai fatto esperienza anche all'estero… considerando che hai 28 anni sei giovane e la maggior parte di quella età non puo dirsi completamente stabile.

    Non ti preoccupare

    Riccardo📚 2 sett fa 2 0
  • Mio padre è laureato e anche lui lavora in azienda, ha una famiglia ed è felice. Non hai sprecato nulla del tuo tempo.

    Anonimo 2 sett fa 4 2
  • Ciao Rebecca!

    Mi dispiace che tu ti senta in questo modo, ma ho potuto vedere che nella vita tu ti sei impegnata tanto! Hai studiato e sudato per ottenere ottimi risultati e questo ti fa davvero onore. Tuttavia devi capire che non possiamo avere il pieno controllo di quello che ci accade nella vita, non possiamo scegliere sempre noi come le cose devono andare. Comunque ora hai un lavoro e hai una stabilità, non tutti sono così fortunati. Questo non vuol dire che ti devi accontentare, sicuramente se sarai paziente magari tra un po' troverai il lavoro che fa per te. Trovare lavoro implica anche un pizzico di fortuna, ed essere nel posto giusto al momento giusto. Per ora ti consiglierei di goderti la vita che hai, perchè fai sempre in tempo a cambiare carriera, non devi avere fretta!Viaggia, scopri, impara, arricchisci te stessa, perchè la carriera è importante ma non è tutto quello che abbiamo, ci sono tantissime altre cose capaci di renderci fieri di noi stessi... Goditi il viaggio, un giorno arriverai alla TUA destinazione, che magari è una destinazione a cui non avresti mai pensato!Per quanto riguarda il senso di colpa nei confronti dei tuoi genitori, ti consiglio di parlarne direttamente con loro, sapranno dirti cosa realmente ne pensano e magari potranno rassicurarti: in fondo è questo ciò a cui serve una famiglia, aiutarsi nei momenti difficili. Oltre a tutto questo consiglio qualche seduta con un terapeuta, per ritrovare le tue risorse e ricominciare a sentirti soddisfatta di te stessa e della tua vita.Ricordati che un giorno il modo in cui ti senti ora sarà solo un lontano ricordo!Ti faccio i miei migliori auguri!

    John 1 sett fa 0 0
  • i soldi non lli regalano proprio..............se fosse cosi facile.....si studia...si rpendono due lauree e s guadagna un sacco di soldi

    generalemnte chi guadagna sono persone che girano il mono....sempre in trasferta

    Bruno 2 sett fa 1 1