Sociologia risposte e domande - askADC.com
Casa > Sociologia

Sociologia

  • 'La verità svelata dal tempo'.... 🙂?

    Prendo spunto da questa scultura (un 'allegoria) del Bernini, non portata mai a termine, per postare una domanda.  In realtà, Bernini fece solo in tempo a scolpire la figura della Verità, richiamando alla mente, una citazione dei salmi :<La verità sorgerà per te dalla terra >.  La donna, rivolge lo sguardo verso il cielo, ma i suoi occhi, sono sconvolgenti, non hanno le pupille, e lo sguardo è vuoto, nessuna scintilla, come se la Verità fosse cieca.  Per contrasto, la figura del Padre Tempo rimase intrappolata nel marmo, come se stesse a simboleggiare che 'la virtù più bella è la verità, perché alla fine è sempre svelata nel tempo'.  Dunque, la domanda è questa: 'La verità oggettiva, è sempre svelata nel tempo? Oppure è totalmente cieca? 🙂
    7 risposte
  • Cosa ti fa venire in mente.... questa immagine 😒?

    A me, viene in mente la mia Roma, triste e sconsolata... 
    16 risposte
  • Vi piacciono le sciarpe? Come le portate 🥳?

    Io le adoro e più sono malloppose più mi piacciono 😺 Ciao a tutti 🦊🐯🌹
    14 risposte
  • Per cosa barattereste la vostra sanità mentale?

    "Vorrei perdere la ragione a un unico patto: essere sicuro di diventare un pazzo allegro, brioso ed eternamente di buon umore, senza problemi né ossessioni, che ride senza motivo dalla mattina alla sera." (Cioran) Accettereste un simile patto? O ritenete che soffrire, lucidamente patire, sia comunque preferibile al riso ebete?
    25 risposte
  • Paragonando la vostra vita ad un libro. in che capitolo vi trovereste e che titolo avrebbe questo capitolo..grazie?

    7 risposte
  • Tutti i nodi vengono al pettine 🥳?

    Ora che non ci sono più, la collega con cui lavoravo e che mi ha sempre trattata in modo ignobile, da sola sta dando i numeri (così mi raccontano) 😺 Ciao a tutti 🦊🐯🌹
    14 risposte
  • Vuoi sapere qualcosa di te....... 🤔?

    Dimmi la prima cosa che vedi e ti do la soluzione. 
    18 risposte
  • "Il tempo è ciò che impedisce alle cose di accadere tutte in una volta" 🥳?

    E se non ci fosse cosa accadrebbe?🐯
    12 risposte
  • Perché "dire quello che si pensa" dovrebbe essere un pregio?

    La sincerità, la spontaneità, la "naturalezza". Non è una cosa abbastanza "ovvia"? Il difficile è immedesimarsi, pensare in un sistema, "pensare-con".
    7 risposte
  • L'abito non fa il Monaco..... Si o No 🤔?

    Per te?  Ispirata da una chiacchierata con un'amica. 
    24 risposte
  • Io non rompo l'anima a te, tu non la rompi a me. Che ne dite della mia filosofia 🥳?

    Ciao a tutti 🦊🐯🌹
    7 risposte
  • Perché a volte ci facciamo male da soli 🥳?

    Migliore risposta: Penso che nella vita non ci si debba far mancare nessun piacere del palato e quindi  nella giusta misura, non rinunciare mai a niente, ma allo stesso tempo, qualora dovesse servire, bisognerebbe saper rinunciare a qualsiasi cosa, magari non drasticamente, ma anche riducendola al minimo, che non possa fare male.
    15 risposte
  • Dicono che i simili cercano i simili. Sarà vero 🥳?

    Migliore risposta: Dipende da cosa si intende con simile e con dissimile: personalmente non andrei a passeggio con un insetto, ma starei alla larga anche da un altro me stesso.
    Quello che dicono dicono, sarà anche vero a volte, ma dice tutto e dice nulla, perché dipende dalle persone, dalle situazioni, dagli aspetti: questo detto a volte è vero come è a volte vero quello che gli opposti si attraggono.
    Ovvio che qualche punto di contatto ci deve essere fra due persone che si frequentano, ma secondo me cercare soltanto persone simili può contribuire a renderci poco ricchi interiormente e poco disposti a metterci in gioco o ad ammettere le nostre carenze.
    Personalmente non sto a fare tanti ragionamenti, sono un istintivo. Forse la sola cosa per me fondamentale è che si tratti di persone non cattive e che credono in certi valori come amore ed amicizia e che non se la tirino, su questo ci deve essere una certa somiglianza con me, per il resto sinceramente dipende tutto dalle singole alchimie e non esistono regole standard: per dire mi è successo essendo di sinistra di frequentare anche persone fasciste, o essendo sincero di frequentare persone palliste, e potrei continuare all'infinito. Non mi è però mai successo di frequentare persone che prendevano in giro sui sentimenti o malvagie: questo proprio non riuscirei ad accettarlo.
    In ogni caso io non sono tutti, dunque penso che qualcuno cerchi sempre le persone simili, qualcun altro cerchi persone complementari, qualcun altro persone proprio diversissime, qualcun altro non cerchi proprio e pigli ciò che arriva seguendo il proprio estro, qualcuno infine a forza di rifiutare le diversità si chiude completamente in se stesso. Com'è che dice l'altro detto? il mondo è bello perché vario :)))
    Ciao :-)
    28 risposte
  • Indipendenza è davvero sinonimo di libertà?

    Fino a che punto non dipendere da nessuno, può renderci completamente liberi?
    19 risposte
  • Vedere l'opportunità di farsi belli nel difendere un valore - mettendo alla gogna chi lo ha leso - rende l'uomo uno sciacallo?

    Migliore risposta: Tu pensa Abra che io sono venuta a conoscenza di questa faccenda leggendo il seguente titoletto nelle news che automaticamente mi compaiono sullo smartphone: "Commenti sessisti di Amadeus alla conferenza stampa di Sanremo". Apro la notizia, si trattava di una mera cronaca senza alcun commento da parte del giornalista, quindi era solo un trafiletto con riportate le dichiarazioni di Amadeus. Le ho rilette più volte e non ho capito dove era il sessismo. Le ho lette al mio compagno e gli ho chiesto se lui avesse capito. Risposta: no. In due non avevamo capito. Vabbè, ci sta anche che siamo due polli ritardati, però due su due che non colgono il sessismo è un segnale, penso...
    Fatto sta che ho poi appreso solo nel seguente pomeriggio, dai commenti imbelviti su Facebook alla notizia, che il sessismo era in quel "restare un passo indietro", che io pure avevo interpretato come te e non ci avevo visto niente di male.
    Pur nella mia discreta antipatia nei confronti di Amadeus, pur considerandolo - non me ne vogliano i suoi fans - sostanzialmente un pirla senza arte né parte, pur rendendomi conto che con il suo ruolo dovrebbe soppesare bene le parole che sceglie di usare, specie in una conferenza stampa così esposta, pur in tutto questo - dicevo - l'accanimento mediatico contro di lui mi è sembrato veramente eccessivo, pesante, a tratti anche un po' in malafede, cioè di voler per forza vedere il marcio, senza nemmeno l'ombra di un ragionevole dubbio.
    E ci ripensavo proprio stamattina, quando persino Mentana ha pubblicato sulla sua pagina Facebook un articolo sulla negativa accoglienza ricevuta da queste frasi di Amadeus. E, anche lì, giù gente che discettava sul sessismo del concetto di bella presenza e di passo indietro. Ma quanto tempo da buttare c'avete?!? Bah.
    Quindi sì, in alcuni casi si può parlare di sciacallaggio, nella migliore delle ipotesi di presunzione o eccesso di intolleranza.
    In ogni caso, una gran rottura di pelotas!
    17 risposte
  • Cosa hai da offrire?

    Migliore risposta: Il mio contributo attivo, le mie capacità di analisi e di sintesi.
    So che non sono il massimo, però uno stipendio medio ci dovrebbe scappare. 🤭
    8 risposte
  • Qual è la differenza tra colpa e peccato 🥳?

    Migliore risposta: Beh, magari dirò una castroneria, ma a intuito direi che il peccato, ha una forma e la colpa un'altra.
    Ossia, siamo imperfetti e tutti pecchiamo, anche involontariamente e facciamo del male. Ma se ce ne rendiamo conto, vi poniamo rimedio e cerchiamo di non ripetere più quel peccato. O almeno, ci si prova. 
    Al contrario, si considera una colpa, un peccato volontario. Dunque un peccato perpretato nel tempo, con lo scopo di far del male, covato nel cuore e alimentato nella testa. 
    Ecco, secondo me è questa la differenza. 
    Poi, discorso diverso è per i gravi reati, tutto ciò che è punibile per la legge. 
    8 risposte
  • Cosa vuol dire avere uno spirito libero?

    Migliore risposta: ci sarebbe molto da dire su uno spirito libero,bada a se stesso non segue schemi, non si fa ingabbiare, vive nel suo status di grazia che gli viene dall''ínterno e lo garantisce da qualsiasi cosa..alla lunga diventa ingovernabile,perche'bada solo all'' éssenziale e non segue schemi,ha le sue idee, quindi  bada piú all''invisibile e non al visibile, sfuggente, imprendibile, in eterno volo, e non secondo calcoli terreni.
    Abbiamo avuto tanti spiriti liberi morire per i loro ideali di veritá e giustizia, Malcom X, Gandhi,Martin Luther King,Giordano Bruno e Giovanna d'Arco e tanti altri, gli spiriti liberi hanno forza tale da poter morire anche fisicamente assassinati da chi ne e'succube  o terrorizzato e mettono a tacere  il loro corpo ma non la loro anima, fallendo.... 
    Tra gli spiriti liberi e' stato inserito anche il piu' famoso, Gesú Cristo,al suo tempo fece un grande clamore  rimanendo fino ad oggi, il Figlio di....piu'' temuto e amato di tutta la storia dell ''umanitá...
    Il nostro modesto essere spiriti liberi rimane ció che pensiamo e testardamente cerchiamo di portare avanti non seguendo i ciarlatani di qualsiasi grado , non seguire la massa, cercando di mantenere libero il nostro pensare  non legandoci per quieto vivere a ció che riteniamo errato e contrario alla nostra indole, al nostro essere, alle nostre regole, che in iscritto ci sono, ma nessuno segue, rimaniamo liberi nelle nostre idee e giá ci sono sufficienti, anche se spesso siamo isolati dalla massa, un isolamento che ci piace  e ci soddisfa
    23 risposte
  • Difficile porgere l'altra guancia 🥳?

    Migliore risposta: No Serena. L'etica buonista del porgere l'altra guancia non fa per me. Perché dovrei essere io che già sono stata in qualche modo presa di mira a continuare a ricevere del male acconsentendo nuovamente all'altrui cattiveria? Ne sarei complice, in fin dei conti...e questo non mi piace.
    15 risposte
  • Perché alcune giovani madri uccidono il figlio appena nato?

    Migliore risposta: Credo si stia trattando di patologie, anche varie innestate le une sulle altre. Viene considerato un atto dissociativo ed ho letto che tutte hanno un rimorso che le perseguita terribilmente per tutta la vita. Penso che una persona comune e normale ( come siamo noi...) non possa capire ed esplorare la mente di queste donne infelici: mai come i loro bambini...innocenti e nati già con un terribile destino.
    13 risposte