Sociologia risposte e domande - askADC.com
Casa > Sociologia

Sociologia

  • Posso continuare a fumare marijuana se ho iniziato ad assumere farmaci per il cuore?

    Migliore risposta: Per chi soffre di cuore è fortemente indicato di non fumare niente mai. Soprattutto la marijuana, che mette il cuore sotto grande sforzo.
    5 risposte
  • Essere misantropi oggigiorno è legittima difesa. Che ne pensi?

    Pensa solo a quante delusioni, quante ferite, quanti abbandoni, se non prese per il culò, discriminazioni o derisioni... l'essere persone complesse oggigiorno paga, e paga in termini di "è pazzo/a", "è scemo/a", "è strano/a", mentre tu non sei nessuna di tutte e tre le cose e lo sai bene, mentre chi lo è, o lo è comunque più di te, si arroga il diritto di catalogarti in questa maniera perché come tutti coloro che soffrono di una patologia (la scemaggine, o la superficialità, l'estrema semplicità di un animo leggero), non si rendono conto di soffrirne. Proprio oggi una sceminchià che credevo "normale" mi ha dato prova di inequivocabile scemaggine, mi ha fatto tornare al pensiero che davvero al mondo, di fronte a tante delusioni con le persone, non si deve fare affidamento su nessuno - se non su se stessi. Forse il mio problema è l'eccessiva lucidità: colgo tutti i doppi-sensi, le ostilità, il compatimento, la malafede e la malevolenza delle persone, e dentro di me provo un sereno sentimento di distacco, pur non serbando loro alcun rancore: sono umani, e questo significa fare inevitabilmente schifo.
    11 risposte
  • Avete visto cosa è successo a Milano nel secondo fine settimana? Parchi, piazze e naviglio, ancora invase. Ma sono proprio teste di caz ?

    Migliore risposta: Questa storia dei Navigli invasi è un po' una notizia giostrata. Da quello che raccontano le persone che ci abitano, le troup televisive si sono appostate per ORE sul naviglio grande e hanno fatto quelle riprese alle 18:00, all'ora di punta, dove la gente usciva dal lavoro o tornava dai supermercati. Considerando che la densità abitativa nella zona Navigli è molto alta, non è del tutto vero che c'era macello...
    5 risposte
  • Cinismo è uguale a raziocinio?

    6 risposte
  • Perché sei Anonimo?il tuo profilo non si vede..che nascondi con te stesso,ti vergogni di te e delle tue risposte?

    Migliore risposta: Non è questione di vergogna ovviamente, è questione di strategia d'attacco:
    1) chi vuole insultare non è individuabile, 
    2) può mettere zizzania esprimendosi in modo da fare credere che a scrivere sia l'utente a cui vogliono rompere le scatole, 
    3) non è possibile bloccarlo.

    C'è anche un'altra grande motivazione, che è quella della strategia difensiva:
    1) Un utente preso di mira dal pazzo di turno, può mettere l'anonimo per esprimere la propria opinione passando inosservato agli stalker
    2) si può parlare di fatti personali senza dover provare imbarazzo
    14 risposte
  • In quale 'momento particolare '... preferisci tenere a freno le tue emozioni 🤗?

    Migliore risposta: Diciamo che preferisco mantenere sempre una certa freddezza davanti alle persone, motivo per cui se sto male preferisco sempre piangere da solo.. Anche durante i funerali, preferisco sostenere gli altri piuttosto che lasciarmi andare.. Dopo un lungo periodo di depressione, tuttavia, è diventato molto difficile per me riuscire a trattenere le lacrime, ero molto più forte prima! Ma resto comunque una persona molto fredda, anche con la mia ragazza, per me è difficile mostrare affetto 
    23 risposte
  • Vi va di parlare di uomini dell'antichità, noti per la loro integrità, la cui vita ebbe un tragico finale😱?

    Migliore risposta: Mi vengono in mente i martiri cristiani che hanno accettato le torture e la morte pur di non rinnegare la propria fede. Mi viene in mente la protettrice di Catania, Sant'Agata (III° secolo), bellissima fanciulla di cui si era invaghito il proconsole romano. Non volendo cedere ai suoi voleri venne da lui accusata di vilipendio della religione di Stato e arsa viva.
    8 risposte
  • Sarà un refuso o siamo arrivati a questo punto?

    Migliore risposta: È l'effetto Giuseppe.
    "Il battito d'una parola di può provocare un rivoluzione dall'altra parte del buon senso”.
    Meno stupido di quel che si pensi il giornalista, me lo immagino mentre sghignazza.
    Sarà sicuramente lombardo.

    :)
    18 risposte
  • Se l'amore è amore.... perché alcuni si disinnamorano 🤗?

    Migliore risposta: Domanda complessa, cui diamo ciascuno un significato personale e non univoco...l'amore ha mille sfaccettature a seconda verso cui proviamo questo sentimento, il significato  di amare é cercare il benessere, la serenita' della persona cui si prova questo sentimento, senza cercare di cambiarlo, di volere a tutti i costi farlo diventare come noi immaginiamo e pensiamo, e questo a lungo andare non puo' che finire...immaginare l'amore di Romeo e Giulietta, o di Dante verso Beatrice, come Petrarca verso Laura, che amore era? un amore che ai nostri giorni era un sogno, immaginazione, ma una realtá impossibile....eppure ci trascinano quei versi rileggendoli, specie nei momenti di attrito tra noi e la persona cui crediamo di "Amare".....amare e' lasciare da parte la nostra idea di amore e far parlare il cuore..difficile per la maggior parte di noi, che subito pensiamo io do amore e questo/a nun me fila, pretende che??? e dovremmo li' capire che noi non amiamo ma desideriamo essere amati, capiti , con dolcezza , mitezza..ma noi lo facciamo, sempre? veramente desideriamo il meglio per lui/lei??..venirsi incontro, trovare l'intesa mettendo da parte orgoglio e pretese.....ma quandomai, siamo tutti pronti alla bagarre in nome del rispetto, ma non reciproco, un pochino in piu' nei nostri riguardi e che diamine ene sopportiamo tante..la suocera, i suoi parenti, i suoi amici e che siamo la schiava o lo schiavetto, noi siamo democratici alla pari....morale della tiritera, l'amore non ha un solo significato é quello che si sogna, si immagina leggendo certi libri, non ricordando che fine abbiano fatto quegli amori, lo immaginiamo come vorremmo, ma siamo persone vive con problemi, difetti, pregi o si trova il punto di incontro saldo, forte o finisce in divorzi, separazioni e delusioni
    16 risposte
  • Quando per te è maleducazione ?

    Migliore risposta: Condivido tutto quel che hai scritto. 
    Maleducazione è anche l'invadenza, non avere coscienza di invadere in maniera poco gradita il perimetro altrui. Arrogarsi diritti senza averne titolo. 
    Piccola sciocchezza che vedo come atteggiamento poco educato: piombare in casa altrui senza avvertire, e magari invece di suonare il campanello come fanno tutti i cristiani, bussare alle finestre e guardarci dentro. Triste storia a me nota, è una cosa che mi ha fatto odiare le improvvisate da parte di persone che non rientrano nella cerchia di: mamma, fidanzato, amici carissimi-quasi-fratelli. 
    E sì, la parolaccia e l'ingiuria non sono necessariamente maleducazione. 
    9 risposte
  • Qual è la cosa più adrenalinica che hai fatto nella tua vita?

    20 risposte
  • Perché i napoletani sono schifati in tutta Italia? A me stanno simpatici.?

    8 risposte
  • Per correre da soli in un parco ci vuole la mascherina 🥳?

    Migliore risposta: Puoi andare senza mascherina l'importante è indossarla in presenza di altre persone 😊 ciao seryyyy
    4 risposte
  • Come affronti l'idea della tua prosecuzione nel tempo, quando la tua vita sarà finita 🥳?

    Migliore risposta: Mi hai fatto ricordare un bel film in cui un padre aveva cercato di spiegare a suo figlio di 10 anni, quel che accade quando moriamo :
    ha riempito di acqua un secchiello, e pian piano, lo ha versato nuovamente in mare,vuotandolo del tutto...
    L'acqua contenuta nel secchiello è la nostra essenza, per cui, quando moriamo, torniamo a far parte del mare, quindi niente andrà perduto...
    11 risposte
  • Cosa ci trovi nel tipo posato, tranquillo, imperturbabile ?

    Migliore risposta: Una volta sola mi è piaciuto un tipo così, ma di una noia incredibile, come dici tu pieno di pregiudizi pronto a giudicare e talvolta deridere chiunque, con un comportamento appreso posato composto e pettinato che ti dico fermati

    __specchio800, ma quale quieta grandezza, la maggior parte delle persone così sono solo piccoli e pieni di complessi che non si sbilanciano mai solo perché la società impone un determinato tipo di comportamento e appena qualcuno supera un limite sono subito pronti a giudicare e a puntare il dito, ripetono a pappagallo quello che gli viene detto e non hanno una propria idea, se ce l'hanno non la mostrano perché preferiscono fare e dire quello che fanno e dicono gli altri per paura del giudizio. Persone vuote, noiose, pettegole che spesso pensano di essere la perfezione in terra solo perché se fai parte di un gregge nessuno ti dice niente e se lo fanno attaccano te e tutti gli altri, quindi non potrai mai sentirti in difetto. Ne ho conosciuti parecchi, tutti uguali, pallosi e facilmente rimpiazzabili

    __Crispo, concordo. I pro è che sono facilmente manipolabili, prevedibili e credo anche molto suscettibili

    __Esatto.. che non approvano e deridono, ma del quale sono vittime sottomesse

    Scusami Michelle ma o sei spontaneo e istintivo, o fai le dosi, una persona che si "dosa" spesso si "frena", e una persona che si frena non ha niente di istintivo né tanto meno di spontaneo
    ___allegrondo, sono più autentico io che mi espongo (o credo di farlo) e rischio una critica, un disaccordo, anche solo un "insulto" ché quello che sta zitto perché è meglio non rischiare, convinto di tacere perché "sono fatto così" oppure "non mi interessa". Una persona che non si espone mai, che non si sbilancia e non si scompone non è credibile. è un comportamento appreso, e spesso convenzionale, un meccanismo di difesa, a volte inconscio. che per carità, ognuno c'ha il suo, ma una persona così non mi sá di niente, né carne né pesce ne caldo né freddo. Credo a quello posato e tranquillo che non parla mai, ma che quando lo fa mette tutti a zittire, e che quando perde la pazienza mette tutti in ginocchio, non di certo a quello che non si espone MAI e non perde MAI le staffe, perché non è umano né tanto meno autentico

    Quello lo faccio anch'io, lo facciamo tutti. Ma devo avere un motivo più che valido e soprattutto da me te lo aspetti, perché se mi stai sulle pallë si vede da un kilometro

    L'anonimo l'ho messo perché nel mio profilo parlo di stronzatë, quindi per non crearmi un'altro profilo in cui faccio la persona seria, uso l'anonimo

    __Cioè?
    10 risposte
  • Sei capace di discernere tra colpa e responsabilità 🥳?

    Migliore risposta: Tutti lo facciamo Serena. Mi sono sentita colpevolizzare, e ho colpevolizzato io stessa chi ha agito in modo consapevole e menefreghista creando problemi agli altri. 
    La responsabilità, è dunque tutto ciò che intendiamo assumerci in ogni sfera della nostra vita, prenderci ' carico' di una determinata situazione, con tutto ciò che concerne, senza avere l'abitudine di scaricare ad altri tale responsabilità. 
    La colpa è quando si commette uno sbaglio, nella consapevolezza, avendo ignorato quella vocina interiore che ci metteva in guardia.Quindi facciamo del male a noi stessi. 
    12 risposte
  • Cosa pensi di fare alla fine della quarantena?hai gia'' programmato, o attendi che prima arrivi e poi ci penserai?

    Migliore risposta: Ci ho pensato e ho programmato.
    La prima cosa che farò (visto che non ci possiamo 'allargare' più di tanto) sarà di andare a trovare mia madre, dopo due mesi. Finalmente! 🤗
    Poi, stabiliscono una volta al giorno, di andare a camminare nel parco vicino casa, insieme ad un paio di amiche, mantenendo la giusta distanza. 
    Il cambio di stagione l'ho fatto, ho tutta casa sistemata, continuerò a fare le cose che ho fatto in questi giorni, in attesa di riprendere il lavoro. 
    27 risposte
  • A che ora vanno a letto i bambini in Giappone?

    Più tardi o prima che in Italia?
    6 risposte
  • Cosa accadrà il 18?

    5 risposte
  • Anonimato su Yahoo Answer, quale la vostra opinione in merito ? ⋯♭Lυ✘ MᎪᏒᏆᎥNᎥ♮⋯ in "Gli anonimi non cambiano"?

    Buongiorno gentili utenti.  Argomento trattato più volte che genere pareri differenti: l'anonimato sul sito è utilizzato correttamente o abusato? Notate i miei modi deliziosi, sto mettendomi avanti per quando dovrò fare appello causa utenti malandrini (salutiamo lo staff: Ciao Adrian -sei il mio preferito- ! Ciao Anna! Ciao Fabiana!) . Tornando alla domanda, quali condizioni e limiti dovrebbe avere la funzione 'anonimo'? Confrontiamoci su questo rispettabile quesito, domandiamo, rispondiamo e insomma, atteniamoci alla funzione principale del sito. Trovate la mia opinione cliccando il mio profilo e visitando il parco; Saluti.
    4 risposte
Sponsored Ads