Famiglia risposte e domande - askADC.com
Search
Casa > Famiglia

Famiglia

  • Quali sono le responsabilità della famiglia e della scuola?

    Migliore risposta: cancellati i miei commenti lo scrivo qui: la scuola ha il compito di istruire, che poi oggi sia dequalificata al massimo livello è inequivocabile, insegnanti bistrattati, pagati meno degli altri in Europa, e non fanno solo le ore di insegnamento ma hanno, non tutti , ma molti ,compiti gravosi che vanno oltre l'insegnamento:pratiche burocratiche di continuo , che svolgono il pomeriggio, seguono ragazzi e ragazzini che hanno problemi,ma una cosa che deve essere comprensibile per tutti: i figli prendono insegnamenti di comportamento, di educazione, di ascolto , di rispetto, dai genitori fin da quando sono concepiti.L'educazione spetta ai genitori e solo a loro, non è che andando a picchiare un insegnante perchè ha rimproverato il figlio, o non gli ha dato il dieci(perchè oggi si chiede questo, il dieci:ai miei tempi se avevi otto eri bravissimo, per avere un dieci solo alle elementari, altrimenti dovevi essere un genio, improbabile perchè non leggono e non sanno scrivere, non conoscono le regole basilari della grammatica italiana figuriamoci la sintassi, ossia non comprendono quello che dovrebbero studiare),,,vero che lavorano in due, ma non è quanto tempo si passa con i figli, ma la qualità di come passi il tempo, come li segui, come gli dai ascolto , consigli e spesso non sgridarli mai recepiscono quello che è: menefreghismo.Il genitore è la cosa più difficile da fare, non è giocherellare con un bambolotto mostrandolo a parenti e amici, ma seguirlo passo passo finchè non ha formato il suo carattere, seguire la sua indole e al momento giusto anche sgridarlo facendogli comprendere dove sbaglia, difficile, ma meglio un vestito in meno, un indumento non firmato, ma seguirli sempre finchè non sanno camminare veramente da soli in questa società..sono sacrifici ma vanno fatti , meglio una maglia in meno ma un genitore che ti segue di più. Ragazzini delle medie che alle 11 di sera sono in giro e se gli chiedi:come mai sei in giro? non sarebbe ora di stare in casa, ti rispondono: seee mio padre non vede l'ora che esco, ha detto gli rompo le scatole..se non li ascolta un genitore cosa mai potrebbe fare un insegnante? e ci sono poi insegnanti che li ascoltano infatti vanno da loro, ma non è la stessa cosa se lo facesse un genitore
    11 risposte
  • Un genitore che ti consiglia di lavorare in nero è un buon genitore?

    sapendo che il figlio vuole studiare e partecipare ai concorsi pubblici, sapendo che il lavoro in nero non è rischioso (tengo a precisare) ma pur sempre in nero soltanto per portare 4 spicci a casa....
    12 risposte
  • Perchè in Italia hanno trasmesso a reti unificate il matrimonio tra herry e megan e perchè ci dovrebbe interessare?

    5 risposte
  • Il sangue viene da madre o da padre?

    11 risposte
  • La nipote della sorella di mia nonna cosa è per me?

    5 risposte
  • Entrambi I tuoi genitori sono italiani?

    8 risposte
  • Che razza di bamboccioni si vorrebbe che crescessero in Italia?

    Migliore risposta: Hai ragione
    6 risposte
  • Qual è l'ultimo regalo che vi hanno fatto i vostri genitori?

    Quanto tempo fa? E soprattutto siete contenti di quell'eventuale regalo?
    7 risposte
  • Che dovrei fare?

    Salve a tutti,ho 16 anni e ho un problema. Mia madre é perennemente arrabbiata (per il lavoro troppo tressante) e ogni volta che mi picchia mi sembra di essere la sua bambolina per sfogarsi. Tipo oggi, aveva detto a mio fratello di prenderle le scarpe e lui é venuto da me e mi ha detto 'la mamma ti vuole'. Non appena ha visto che ero senza le scarpe si é incazzata tantissimo. Poi qualche minuto dopo, non l'avevo sentita chiamarmi ed é venuta in camera mia e ha iniziato ad urlano contro e a farmi male. Mi ha picchiato con i tacchi a spillo e con una sbarra di legno. Cosa dovrei fare?
    4 risposte
  • Preferiresti avere una figlia o un figlio?

    7 risposte
  • Devo andare con mio padre in banca vuole aprirmi un conto?

    Migliore risposta: Complimenti,un cordiale per te e una camomilla per lui...
    9 risposte
  • Perche la tua stessa classe sociale ti attacca ?

    Sono una ragazza di umili origini .. fin da piccola mi sono distinta per bravura al livello scolastico.. poi mi sono fermata 3 dopo il diploma per poi iscrivermi all universita anche li mi sono distinta anche se mi hanno messo vari ostacoli.. dopo due anni trovo un piccolo lavoro fuori in un semplice ufficio da premettere che non guadagno molto ma sono contenta.. la mia famiglia e rimasta sempre li ferma a guardare.. per poi attaccarmi appena lavoravo perche avevano difficolta economiche nonostante qualcuno lavora .. comunque ho detto di non poterli aiutare che il lavoro d ufficio non e quel che pensano anche perche sto facendo gavetta.. ricevo attacchi da persone sempre della mia terra .. creando un altra me dicendo che io convivo con uomo e che guadagno tanto.. che sono falsa e bugiarda.. nel mentre a mio padre gli infarto .. iniziano chiamate finte moraliste ma che dietro mi dicevano di lasciare il lavoro e di accudire mio padre.. da sottilineare che infarto fu lieve e che li vicino c era mio fratello.. mio fratello inizia pure a chiamarmi sottolineando d intervenire economicamente e io ribadisco che arrivo a fine mese per miracolo poiche devo pagare l affitto e non ho nessuno che mi aiuti.. ancora guffano.. e gia passato quasi un mese e loro continuano a chiamare ma il bello che voglio sapere che lavoro faccio e quando mi danno .. io non rispondo.. insomma non vi dico per me e un incubo..
    5 risposte
  • È Vero che...?

    I figli dello stesso padre, ma di madre diversa, sono entrambi sangue, ma i figli della stessa madre, di padre diverso non sono entrambi sangue?
    7 risposte
  • Vorrei una sorellina, ma i miei genitori sono vecchi, come faccio?

    Mi piacerebbe tanto una sorellina, visto che sono figlio unico. Da piccolo non la volevo proprio, ma ora che ho 13 anni mi piacerebbe molto averla! I miei genitori dicono che sono troppo vecchi, difatti mia madre ha 50 anni, mentre mio padre 56. C é qualche soluzione alternativa? Mia madre dice di essere vecchia anche per accudirla, visto che sia lei che mio padre lavorano tantissimo. Potrei anche aiutare io però! So che non potrebbero fare una figlia, ma forse c è una soluzione che mi é sfuggita... Cosa dite?
    6 risposte
  • Se i miei genitori non si fossero mai incontrati, potrei ancora esistere e nascere da una madre o un padre diversi?

    7 risposte
  • Come reagire a questa situazione?

    4 risposte
  • Ho 18 anni e i miei genitori non vogliono che io vada in vacanza?

    Ho 18 anni, sono fidanzata da più di un anno con un ragazzo che mi vuole bene ed è l'unica persona che amo più di tutti. Non sono mai stata in vacanza in vita mia, mai andata all'estero (ogni anno da quando sono nata mi portano in un piccolo paese di mio padre dove è cresciuto...) perché non ne hanno voglia di andarci. Non abbiamo problemi economici. A questo punto allora mi è venuto allora in mente di provare a chiedergli di andarci con il mio ragazzo dato che loro non ci andrebbero e dato che quest'anno termino le superiori ma hanno detto di no! Mi sento privata di questa libertà...che senso ha non voler viaggiare ma allo stesso tempo impedire alla figlia maggiorenne di viverla per conto suo con il ragazzo che ama?
    5 risposte
  • Senso di abbandono da parte dei miei genitori:'(?

    Perchè i miei genitori mi trattano diversamente:c Sono una ragazza ho 18 anni ed ho un fratello di 17 anni, che viene trattato come un re, e non sto scherzando! A casa mangia il cibo migliore, nella quantità che vuole lui, nella Tv guarda sempre quello che vuole lui, può fare qualsiasi cosa e uscire e tornare a casa quando vuole lui,viene coccolato, abbracciato e protetto dai miei genitori, ogni cosa che dice è un ordine, più altre cose che non sto qui a scrivere...insomma la mia non è invidia, anche perchè non la proverei mai per mio fratello, l'unica cosa che vorrei avere, è un po' di affetto e amore dai miei genitori, io sono inesistente a casa, però quando devo apparecchiare/sparecchiare, lavare il bagno, pulire casa o fare delle commisioni, casualmente mi chiamano, e sanno che esisto, sembro una serva non loro figlia:'(! Cosa devo fare? Parlargli? Ci ho già provato ed hanno negato tutto, arrabbiarmi con loro? Non è servito a nulla, scappare di casa? Per adesso non posso perchè sono senza lavoro, Allora cosa faccio? io sono stanca dei loro atteggiamenti, per favore aiutatemi, grazie
    5 risposte
  • Mio padre mi chiama scemo?

    É normale che dopo aver pulito quella porcheria che mio padre ha lasciato nel retro del giardino per anni, lo stesso arriva e di fronte ai miei amici mi dice "Ma si tuttu scemu i testa no vidi ka ti bagni ka piove" In tono molto svalutante. Ho 28 anni, sono io troppo educato o vivo in una famiglia di tamarri?
    5 risposte
  • Cosa fareste voi?

    Migliore risposta: Beh gli hai dato ampi motivi per nn fidarsi di te , ti dicono di nn fumare e lo fai ...ti sei impegnato nello studio ma qnto puo' durare , io penso che devi dargli più dimostrazioni per far si che si fidino di te , forse nn si fidano delle tue compagnie , ma cmq devi dargli prova che sei un ragazzo modello su tt secondo me , nn solo sulla scuola , quindi smetti del tt il fumo che fa male ...cerca di fargli capire che ora righi dritto e che nessuno puo' influenzarti , devi fargli capire che sei cresciuto , impegnati in qlcsa , fai qlche sport , qlche corso che serve per il tuo futuro , fai vedere che sei fautore del tuo avvenire , penso solo cosi potrai riavere la loro fiducia ...ma nn solo a chiacchere anche con i fatti ..speriamo che si ricredano su di te ...=)
    6 risposte